numero verde
Ordini telefonici gratuiti.
Servizio attivo da Lunedì a Venerdì. Orario continuato dalle 9 alle 18.

Disfagia: alimenti sconsigliati

Per ogni paziente disfagico, la scelta della dieta e degli alimenti da somministrare devono essere personalizzati a seconda dei casi.
È compito del personale sanitario esperto nella gestione della disfagia infatti comunicare le proprietà fisiche dei cibi permessi, seguendo i criteri di sicurezza e le preferenze specifiche del paziente.

Tuttavia, in linea generale, esistono degli alimenti sconsigliati per chi soffre di disfagia, in quanto particolarmente pericolosi per il rischio di polmonite da ingestione. Ecco una lista:
– Alimenti a doppia consistenza come la zuppa di latte, la pastina in brodo, il minestrone con verdure a pezzi. Questi piatti hanno una consistenza disomogenea e nella cavità orale si dividono con facilità, sfuggendo facilmente al già alterato controllo del paziente disfagico.
Alimenti filanti come formaggi cotti, mozzarella, gomme da masticare.
Alimenti solidi di difficile gestione in bocca quali caramelle, confetti (di qualsiasi formato e consistenza), riso, fette biscottate, legumi interi (piselli, fagioli, fave, lenticchie), carne filacciosa o asciutta.
– Alcolici
– Pane
– Crackers e grissini
– Frutta secca
– Frutta fresca (mirtilli, ribes, melagrane, more, lamponi)
– Gelati con pezzi di nocciole, scaglie di cioccolato, canditi.

Sul nostro shop online trovi tutta una serie di alimenti studiati appositamente per persone che soffrono di disfagia. Acquistali qui!

I prodotti della Disfagia: alimenti sconsigliati
Articoli correlati

Come alimentare una persona disfagica

La deglutizione: come avviene?

Le manovre di emergenza in caso di soffocamento

La polmonite ab ingestis: cos’è?

Acqua gelificata per disfagia: perché utilizzarla?

Disfagia nell’anziano: lo studio NUTRICARE

Alimenti per disfagici: consigli e ricette per un menù completo

Disfagia: cause e sintomi

lucia frison
Autore: Lucia Frison

CEO Piatto Apposta